INSIEME PER UN MAGGIORE IMPATTO NELLA RICERCA E NELL'INNOVAZIONE

1 - 3 DICEMBRE 2021 | EDIZIONE ONLINE

Da 11 anni, l’Italia e la Cina sono più vicine grazie al programma bilaterale di cooperazione scientifica e tecnologica – promosso dai due governi attraverso il Ministero Italiano dell’Università e della Ricerca e il Ministero Cinese della Scienza e della Tecnologia, e coordinato per l’Italia da Città della Scienza in collaborazione con il CNR – che punta a valorizzare i sistemi nazionali di ricerca ed innovazione, favorendone gli scambi accademici, scientifici e tecnologici nei settori comuni di rilevanza strategica e sociale. 

La XI edizione della Italy-China Innovation Week guarda alla ripartenza post-pandemia, alle trasformazioni della società e dell’economia con la transizione digitale e la sostenibilità ambientale, facendo tesoro della cooperazione tra operatori italiani e cinesi consolidata nel corso degli anni.

Tra i temi di interesse comune, che hanno già forgiato partenariati di successo, ci saranno la fisica delle particelle e delle alte energie, i materiali avanzati, la manifattura avanzata e l’energia.

Un’occasione di internazionalizzazione e crescita per l’intero sistema dell’innovazione pubblico e privato italiano, che attraverso il confronto e lo scambio con una grande potenza mondiale in continua ascesa, vuole rispondere alle sempre più pressanti sfide del presente e del futuro.

PROGRAMMA

1 DICEMBRE > SESSIONE INAUGURALE
2 DICEMBRE > NETWORKING HUB: MATERIALI AVANZATI
2 DICEMBRE > NETWORKING HUB: FISICA DELLE ALTE ENERGIE ED ASTRO-PARTICELLE
3 DICEMBRE > NETWORKING HUB: SMART MANUFACTURING
3 DICEMBRE > NETWORKING HUB: TRANSIZIONE ENERGETICA

SHOWCASE OF JOINT PROJECTS

SCAFFOLD MULTIFUNZIONALI PER LA RIGENERAZIONE DEL TESSUTO OSSEO

Il progetto “Second. R.I.” finanziato dal programma Marie Curie ha permesso ai giovani ricercatori dell’IPCB di sviluppare in collaborazione con la Sichuan University degli scaffold biodegradabili a base di componenti organo-inorganici ottenuti combinando la tecnologia sol-gel con il 3D printing per realizzare strutture personalizzate.

HERD High (Energy Cosmic Radiation Detection)

Nel prossimo futuro potremmo saperne di più sui raggi cosmici e sulla nostra galassia grazie a HERD High (Energy Cosmic Radiation Detection), il rivelatore di particelle che sarà installato sulla futura stazione spaziale cinese ed effettuerà misure dello spettro dei raggi cosmici alle più alte energie mai raggiunte da esperimenti simili.

PROTESI ORTOPEDICHE PERSONALIZZATE ED IMPIANTI DENTALI CON STAMPA 3D

Il progetto nasce nel 2018 da un accordo siglato tra il Laboratorio di Materiali Avanzati dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli e la Scuola di Bioingegneria dell’Università di Chongqing, grazie all’impegno dei professori Antonio Apicella e Wang Guixue per condure attività di ricerca congiunte sull’uso di nuovi materiali e tecnologie nel settore della biomeccanica e delle protesi biomimetiche.